Dal Ministero della Salute conferme alle indicazioni ANDI circa l'applicazione della "Direttiva sui taglienti"

 

Il 25 marzo abbiamo inviato una newsletter inerente l'attuazione della Direttiva 2010/32/UE che rende operativo l'accordo quadro in materia di prevenzione delle ferite da taglio o da punta nel settore ospedaliero e sanitario (Leggi la news).

In quella comunicazione fornivamo l’interpretazione della norma a noi più favorevole, in quanto il recepimento italiano della Direttiva Europea lasciava dubbi applicativi (vedi allegato 1).

 

 

Ora il Ministero della Salute, tramite la Direzione Generale Prevenzione sanitaria - Ufficio II qualità negli ambienti di lavoro e di vita, radioprotezione - che ringraziamo, conferma la corretta indicazione sindacale (ritenendo fondamentale ai fini dell'eventuale adozione della Sorveglianza Sanitaria, la maggiore importanza dell'analisi e dei risultati della valutazione dei rischi per il proprio luogo di lavoro) vedi allegato 2.

L’azione congiunta svolta sul Ministero da ANDI, dalla FNOMCeO e dalla CAO Nazionale ha portato anche questa volta ad un importante risultato ai fini della riduzione dei costi e della burocrazia negli studi odontoiatrici italiani.

La collaborazione per una corretta gestione delle norme su Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro con le Istituzioni, il Ministero della Salute e le rappresentanze della Professione continua tramite il confronto in sede di TAVOLO TECNICO ODONTOIATRIA - Sottogruppo: "Valutazione del rischio nelle strutture Odontoiatriche" coordinato dal nostro Presidente Nazionale Dott. Gianfranco Prada.

L’obiettivo fondamentale dei lavori del Gruppo sarà quello di fornire indicazioni che aiutino gli studi a seguire le corrette norme previste dalla legge in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, semplificando e sburocratizzando l’attività formale e garantendo nel contempo la tutela in caso di verifiche da parte degli organismi di controllo.

La Segreteria Sindacale Nazionale.