TASSE SULLE CONCESSIONI GOVERNATIVE REGIONALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 22 GIUGNO 1991 N. 230, RICHIAMATO DALL'ART. 6 DELLA LEGGE REGIONALE 24 AGOSTO 1993, 24

Nel ricordarvi che il 31 gennaio è il termine ultimo per il pagamento annuale della tassa di concessione governativa, vi proponiamo la seguente informativa:

L’art. 6 della legge regionale 24 agosto 1993, 24 stabilisce che “ nelle more della disciplina organica della materia……gli atti ed i provvedimenti di competenza della Regione elencati nella tariffa annessa al decreto legislativo 22 giugno 1991, n.230, sono soggetti alle tasse sulle concessioni governative regionali nella misura prevista dalla tariffa allegata al predetto decreto legislativo, e successive modificazioni. Continuano ad applicarsi le tasse sulle concessioni governative agli atti ed ai provvedimenti di competenza della Regione inclusi nella tabella allegata al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 641 e non elencati nella tariffa annessa al decreto legislativo 22 giugno 1991, n. 230…..”

Leggi tutto: Tassa di Concessione Governativa e di ispezione sul radiografico

Il Dlgs 507 del 15 novembre 1993 [art. 62, comma 3] stabilisce che nella determinazione della superficie tassabile non si tiene conto di quella parte ove si formano, di regola, rifiuti speciali, allo smaltimento dei quali sono tenuti a provvedere a proprie spese i produttori stessi.

“Nella determinazione della superficie tassabile non si tiene conto di quella parte di essa ove per specifiche caratteristiche strutturali e per destinazione si formano, di regola, rifiuti speciali, tossici o nocivi, allo smaltimento dei quali sono tenuti a provvedere a proprie spese i produttori stessi in base alle norme vigenti. Ai fini della determinazione della predetta superficie non tassabile il comune puo' individuare nel regolamento categorie di attivita' produttive di rifiuti speciali tossici o nocivi alle quali applicare una percentuale di riduzione rispetto alla intera superficie su cui l'attivita' viene svolta.”

La stessa norma prosegue affermando che, «ai fini della determinazione della predetta superficie non tassabile il Comune può individuare nel regolamento categorie di attività produttive di rifiuti speciali alle quali applicare una percentuale di riduzione rispetto alla intera superficie su cui l'attività viene svolta». La legge prevede quindi un sistema alternativo.

Leggi tutto: Superficie tassabile ai fini TARES

Dal Ministero della Salute conferme alle indicazioni ANDI circa l'applicazione della "Direttiva sui taglienti"

 

Il 25 marzo abbiamo inviato una newsletter inerente l'attuazione della Direttiva 2010/32/UE che rende operativo l'accordo quadro in materia di prevenzione delle ferite da taglio o da punta nel settore ospedaliero e sanitario (Leggi la news).

In quella comunicazione fornivamo l’interpretazione della norma a noi più favorevole, in quanto il recepimento italiano della Direttiva Europea lasciava dubbi applicativi (vedi allegato 1).

 

Leggi tutto: Indicazioni ANDI circa l'applicazione della "Direttiva sui taglienti"

Gestione Privacy

Il Decreto-Legge 9 febbraio 2012, n. 5 - Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo, all'art. 45 elimina l'obbligo di redigere entro il 31 marzo di ogni anno il "Documento Programmatico sulla Sicurezza" (DPS), come gia comunicatoVi con newsletter Sindacale del 21 marzo 2013.

Leggi tutto: Gestione Privacy

Attuazione della direttiva 2010/32/UE che rende operativo l'accordo quadro, concluso da HOSPEEM e FSESP, in materia di prevenzione delle ferite da taglio o da punta nel settore ospedaliero e sanitario.


La direttiva, che entra in vigore il 25 marzo 2014, integra il D. Lgs. 81/08 obbligando il datore di lavoro a valutare ancor più diligentemente se l'organizzazione del lavoro possa essere così efficace da impedire rischi dovuti a ferite da taglienti e/o da punta.

Leggi tutto: Come assolvere all'obbligo del D.Lgs. 19/14 “Direttiva Taglienti”